Un accessorio che ha fatto storia: l’evoluzione dello scaldacollo in seta nella moda

L’intreccio tra moda e storia ha sempre tessuto pagine affascinanti, e tra i fili più pregiati di questo racconto troviamo lo scaldacollo in seta

Non un semplice indumento, ma un testimone silenzioso di rivoluzioni estetiche e sociali, lo scaldacollo in seta è passato da accessorio funzionale a simbolo di eleganza e di stile.

Oggi, lo scaldacollo in seta si presenta come un accessorio chic che aggiunge un tocco di classe a qualsiasi outfit. Un modo di esprimersi senza parole, di collegare il passato con il presente e di mostrare al mondo il proprio gusto personale, celebrando allo stesso tempo le innovazioni della moda e il rispetto per le sue radici.

Le origini della seta: un viaggio nel Tempo

La storia dello scaldacollo in seta inizia con il viaggio stesso della seta, una storia che ha le sue radici nell’antica Cina, dove per millenni il segreto della sua produzione è stato gelosamente custodito. 

Intrecciata nei tessuti della nobiltà e dei potenti, la seta si è guadagnata rapidamente il titolo di tessuto degli dei, un vero lusso accessibile solo a pochi eletti. Con la diffusione della Via della Seta, questo magnifico tessuto ha raggiunto le corti e le strade di tutto il mondo conosciuto, portando con sé un’eredità di raffinatezza.

Nell’Europa medievale e rinascimentale, la seta era un bene così prezioso che veniva spesso utilizzato come moneta. 

E nel contesto di questo lusso, lo scaldacollo, originariamente creato per proteggere dal freddo, inizia a farsi notare non solo per la sua utilità ma anche per il suo potenziale estetico. Nasce così l’idea dello scaldacollo come espressione di status sociale e di ricercatezza.

Dagli anni '20 l'eleganza ribelle: lo scaldacollo diventa icona di stile

Durante il ruggente decennio degli anni ’20, lo scaldacollo in seta ha fatto un balzo deciso verso il futuro, diventando un emblema di un’epoca in piena ebbrezza di cambiamento. 

Le flappers, figure emblematiche di quegli anni, incarnavano una sfida al tradizionale concetto di femminilità, portando con sé un’aura di libertà e trasgressione che si rifletteva anche nel modo in cui si vestivano. 

Lo scaldacollo diveniva un distintivo di autonomia, una bandiera di anticonformismo elegantemente avvolta intorno al collo, o diventava fascia per i capelli, al posto del cappello.

Questo periodo di stravolgimento totale delle consuetudini e nella vita delle donne, vide nelle flappers le protagoniste di una moda che era anche contestazione. 

Con ogni nodo e drappeggio, lo scaldacollo in seta testimoniava la rottura con il passato e la corsa verso una modernità più sfaccettata e dinamica. 

E non era solo una questione estetica: indossare seta significava sfidare convenzioni sociali e limiti imposti, usando il proprio stile come strumento di espressione personale.

Le flappers adottavano lo scaldacollo in seta con un atteggiamento di sfida, un accessorio che segnava la loro volontà di prendere posto al tavolo delle decisioni, fino ad allora riservato agli uomini. 

La seta, con la sua lucentezza e il suo tatto liscio, diventava così non solo un piacere sensoriale ma anche un manifesto di cambiamento, portando con sé un messaggio di affermazione e di speranza nel futuro.

La seta negli anni '70: espressione di una generazione in movimento

Gli anni ’70 furono un’epoca di rinnovamento per lo scaldacollo in seta, quando il movimento hippie e i loro ideali di libertà e amore per la natura trasformarono il modo di vestire. 

Con i suoi colori sgargianti e motivi psichedelici, la seta divenne il mezzo perfetto per esprimere lo spirito libero di quegli anni. Questo accessorio si caricò di significati più profondi, diventando un emblema di appartenenza a una cultura che infrangeva le regole stabilite.

In quei tempi di grandi cambiamenti, anche la moda subì una trasformazione con l’emergere del prêt-à-porter, e lo scaldacollo in seta assunse una nuova versatilità. 

Cominciò a essere indossato in modi sempre più creativi, non solo intorno al collo, ma anche come bandana o cintura, diventando un complemento capace di valorizzare ogni look, dal più disinvolto al più ricercato. 

Con questa nuova flessibilità, lo scaldacollo in seta non era più solo un pezzo di stoffa: era un simbolo di appartenenza, di moda, e di un’intera filosofia di vita.

Lo scaldacollo in seta oggi: versatilità e sostenibilità

Nel mondo della moda contemporanea, lo scaldacollo in seta si afferma come emblema di un’eleganza che guarda al passato ma avanza verso il futuro con passi sostenibili. L’innovazione nel settore tessile ha trasformato la produzione della seta, rendendola più rispettosa dell’ambiente e in linea con i valori di un consumatore sempre più informato e responsabile. 

Questo ha permesso di realizzare accessori di lusso con una coscienza sostenibile, senza sacrificare lo stile o la qualità; tessuti in pura seta che parlano la lingua della modernità, senza dimenticare il richiamo della tradizione. 

La collezione Foulard Silky Stripes di EMA-BIA è l’esempio perfetto di come uno scaldacollo in seta possa unire l’arte del bello al rispetto per il nostro pianeta. 

Ogni pezzo è un invito a celebrare la propria unicità e si abbina perfettamente a camicie in seta, borse e pochette. 

Scopri la collezione e lasciati ispirare da questi capolavori di stile che renderanno chic ogni tuo outfit. 

Lasiati ispirare e scegli il tuo scaldacollo in seta, un accessorio senza tempo che continua a fare la storia.

10% Off !!

On all every first order

Join our newsletter

Subscribe to recieve latest update & offer!

Sconto del 20%!!

sul tuo primo ordine*

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai aggiornamenti e offerte!

*sconto non utilizzabile su promozioni in corso e non cumulabile

Whatsapp Chat
💬 Need help?
Ciao 👋 Possiamo aiutarti?